Comunicazioni

  • Corsi di Teatro e di Cinema

    Corsi di Teatro e di Cinema

    Staff Sylva Maris - 08 marzo 2013

    Corsi di Teatro e di Cinema per bambini e ragazzi: 
    GIOVEDì 14 ORE 16,00 PRIMA LEZIONE / INCONTRO CON I NOSTRI MAESTRI. 
    Ti aspettiamo al LaCT presso l'Auditorium della Scuola Media "Cardinal Prisco" di Boscotrecase.
    I CORSI SONO PROMOSSI E PATROCINATI DAL COMUNE DI BOSCOTRECASE E SARANNO A CURA DEL LaCT - Laboratorio di Cinema e Teatro.
    Il numero di partecipanti ammessi al corso è chiuso. 
    Per prenotare la tua iscrizione partecipa alla prima lezione o contattaci all'email info@sylvamaris.it o 3496350631.

  • Corsi di Teatro e di Cinema

    Corsi di Teatro e di Cinema

    Vincenzo Pagano - 01 marzo 2013

    LABORATORIO TEATRALE BAMBINI (5-12) RAGAZZI (13-20)

    Per gli allievi più piccoli della sezione Teatro il  LaCT – Laboratorio di Cinema e Teatro di Boscotrecase si propone la formazione di un gruppo compatto e affiatato in cui le diversità vengano accolte come ricchezza e i caratteri si flettano per incontrare l'altro. Esso crea un ambiente fisico e temporale protetto, all'interno del quale potersi esprimere liberamente: il compagno o la compagna non giudica, non deride, è complice nei mille giochi/esercizi attraverso i quali ci si allena ad esporsi senza timori sulla scena e… nella vita. Il rispetto degli altri alimenta il rispetto di sé.

    E’ per questo che dai nostri laboratori è bandita qualsiasi forma di competizione, a favore di una sana emulazione.

     

    Programma settimanale di giochi ed esercizi teatrali:

     

    ü  PER SOCIALIZZARE

    ü  LO SPAZIO SCENICO

    ü  LO STRUMENTO CORPO E LA PERCEZIONE

    ü  RILASSAMENTO

    ü  LO SPAZIO SONORO

    ü  LO STRUMENTO VOCE

    ü  I GESTI

    ü  IL RAPPORTO

    ü  IL SOTTOTESTO

    ü  L’IMPROVVISAZIONE

    ü  TESTO – PRETESTO

    ü  LA MESSA IN SCENA

     

    LABORATORIO TEATRALE RAGAZZI (13-20)

    Formazione globale della persona significa valorizzazione non solo delle parole ma anche della dimensione corporea, non solo della memoria ma anche della fantasia, non solo della ragione ma anche della intuizione, non solo adeguamento ai modelli ma anche critica dei modelli ed eventuale elaborazione dei modelli alternativi ecc. 

    Riconoscere l’importanza delle comunicazioni interpersonali significa valorizzare la comunicazione multilaterale tra educatore e allievi, tra allievi e allievi, tra allievi ed educatore tra il gruppo ed altri gruppi.

    La formazione si pone come strumento validissimo nel perseguimento di tali finalità.

    La proposta è quella di creare un gruppo che impari a gestire uno spazio fisico e temporale, “il laboratorio teatrale”, nel quale soddisfare le proprie esigenze di aggregazione, socializzazione, cultura, liberazione e potenziamento delle proprie capacità espressive

    FINALITA’ E OBIETTIVI

    La formazione globale della persona come valorizzazione non solo delle parole, ma anche della dimensione corporea, non solo della memoria, ma anche della fantasia, non solo della ragione, ma anche dell’intuizione, non solo adeguamento ai modelli, ma anche critica ad essi ed elaborazione dei modelli alternativi.

    Compito dell’insegnante sarà quello di stimolare le latenti possibilità creative del gruppo, individuare le tematiche emergenti da esso, determinare quelle che è più opportuno trattare con il mezzo teatrale, indicare gli strumenti per superare le difficoltà tecniche,  addestrare  all’ideazione  collettiva, alla  espressione  corporea, alla comunicazione verbale, gestuale e mimica, fornire “informazioni” sul fenomeno teatrale in tutti i suoi aspetti storici e modali.

     

      LABORATORIO PRATICO DI CINEMA PER RAGAZZI (11-30)

    Per fare un film...

    Laboratorio pratico di cinema per ragazzi

    C'è chi racconta con le parole e quello si chiama scrittore.

    C'è chi racconta con le immagini e quello si chiama fotografo.

    C'è chi racconta con le note e quello si chiama musicista.

    C'è chi invece mette insieme tutto questo e si chiama film-maker*.

    *film-maker‹fìlmeikë› locuz. ingl. [comp. Di film «film» e maker «che fa»] (pl.film-makers ‹fìlmeikë∫›), usata in ital. come s. m. e f. (e

    comunem. pronunciata ‹filmèker›). – Autore o autrice che segue tutte le fasi della lavorazione di un film; sinon. non com. di regista.

    Questo laboratorio vuole guidare il piccolo allievo dietro le quinte di un film, proponendo attraverso

    applicazioni pratiche la realizzazione di un cortometraggio.

    Tutte le fasi di lavorazione, dal soggetto al montaggio del film, saranno seguite passo passo da un esperto

    del settore che guiderà l'allievo con esempi pratici e funzionali al raggiungimento dell'obiettivo finale.

    Per fare un film...

    si parte dal soggetto, l'idea iniziale che viene espressa in maniera scritta e che serve a far capire di cosa

    tratta la storia, un breve racconto che verrà tradotto in sceneggiatura.

    Per fare un film...

    ci vuole una sceneggiatura. La sceneggiatura è un testo destinato ad essere girato, in cui ci sono tutti gli

    elementi indispensabili per il film: descrizione dei luoghi, dei personaggi e le battute che questi reciteranno.

    Per fare un film...

    ci vuole una troupe. Un insieme di persone che materialmente gireranno il film. Operatori per la macchina da

    presa, costumisti, truccatori, scenografi, fonici e naturalmente un regista che dirige gli attori e da indicazioni

    a tutti.

    Per fare un film...

    una volta girato il materiale con gli attori, bisogna montarlo. Il montaggio consiste nel mettere insieme tutte le

    sequenze che sono state girate, per dare un senso compiuto al film, comprese le musiche, gli effetti video e i

    titoli.

    Per fare un film...

    serve tanta gente, per cui nessuno potrà sentirsi escluso dal processo produttivo. Le capacità di ognuno

    avranno modo di essere messe in comune per poter costruire il tutto. C'è posto per chi è bravo a recitare,

    per chi è capace di scrivere e chi invece si sente più portato con una telecamera o un computer.

    Per fare un film...

    servono ragazze e ragazzi curiosi e con molta fantasia.

     

    Per info e iscrizioni Staff LaCT: 3496350631 | info@sylvamaris.it | www.sylvamaris.it

  • Laboratori di Teatro e Cinema

    Laboratori di Teatro e Cinema

    Staff Sylva Maris - 16 febbraio 2013

    Corsi di Teatro per bambini e ragazzi e Laboratorio pratico di Cinema per ragazzi.

    Per info e iscrizioni: info@sylvamaris.it | 3496350631

  • UN, DOS...STRESS!

    UN, DOS...STRESS!

    Staff Sylva Maris - 13 dicembre 2012

    Un, dos...stress è uno spettacolo di varietà moderno, fresco e dinamico.

    Un itinerario che accompagna lo spettatore in un mondo fatto di comicità, canzoni, gags, suggestioni visive e sonore; uno show in cui si esibiscono attori, cantanti e musicisti.
    Lo spettacolo è godibile e profondo grazie a un opportuno dosaggio di comicità, citazioni ironiche, omaggi seri, riletture personali, rivisitazioni stravaganti.
    Un, dos...stress è un piacevole esempio di come si possa far convivere il teatro "alto" e quello popolare.

  • Premio Internazionale di cortometraggi

    Premio Internazionale di cortometraggi

    Staff Sylva Maris - 10 dicembre 2012

    Stasera, lunedì 10 dicembre 2012, a partire dalle18 circa, presso l'auditorium della scuola media Cardinal Prisco in Boscotrecase, grazie all'impegno di ''Lact'', Laboratorio di Cinema , teatro e Canto, si svolgerà la fase conclusiva del:

    '' Premio internazionale del cortometraggio Dino De Laurentiis ''.

    Agostino De Laurentiis, noto come Dino, nato a Torre Annunziata l'8 agosto 1919 e deceduto il 10 novembre 2010 a Beverly Hills, fratello di Luigi De Laurentiis e zio di Aurelio De Laurentiis, è stato un importante produttore cinematografico. Tutti i cittadini sono invitati a partecipare all'ultima tappa della rassegna presso l'Auditorium della Scuola Media "Cardinal Prisco" di Boscotrecase. Saranno premiati i migliori cortometraggi votati da una giuria popolare. '' Corto Dino'', non solo per ricordare e commemorare un illustre cittadino nella sua città natale, ma, soprattutto per dare la possibilità a giovani filmakers di mettersi in gioco provando a ricalcare la splendida carriera di Dino De Laurentiis, che proprio all'ombra del Vesuvio ha mosso i suoi primi passi artistici.

    ''Con un esordio a 20 anni di età, inizia la titanica carriera nella quale il produttore scriverà mezzo secolo di storia del cinema mondiale. Si pone all'avanguardia della rinascita culturale post-bellica come una delle forze trainanti del Neo-Realismo. Gli anni Cinquanta lo vedono in collaborazione con Ponti e Fellini, e per due anni consecutivi, 1956 e 1957, questa collaborazione sfocerà nell'assegnazione di due premi Oscar. Lungimirante sostenitore della internazionalità del cinema, allarga la sua sfera operativa al più agguerrito mercato cinematografico mondiale, quello americano, dove trionfa con un alternarsi di successi critici e commerciali. L'acume imprenditoriale che ne ha caratterizzato il lavoro fin dall'esordio, lo porta in prima linea dell'aspetto economico della produzione di un film: è De Laurentiis a introdurre il concetto di "prevendita" di un film - che garantisce una massimizzazione degli introiti e maggior controllo creativo da parte del produttore adottata in seguito come comune pratica di mercato da tutti ''. Ingresso libero.

    Per info: info@sylvamaris.it